Coronavirus: “Pinacoteca di Brera chiusa, ma il cuore non cessa di battere”

Emergenza coronavirus, Milano vuole ripartire dalla cultura. Ad affermarlo è il sindaco di Milano Beppe Sala con un video sul suo profilo Instagram, nel quale comunica che vuole riaprire i musei. Ma c’è qualcuno che non ha mai completamente chiuso: la Pinacoteca di Brera.

313_master.0.d36127343-u31301694391699qdc-790x391corriere-print-nazionale1-klub-u313017112759052nd-656x492corriere-web-milanoJames Bradburne, il direttore della Pinacoteca di Brera e della Biblioteca Braidense rispedisce al mittente paure, blocchi e ordinanze che stanno investendo la città di Milano sull’onda della diffusione di Covid -19. ” Il coronavirus può farci chiudere gli edifici, sprangare gli ingressi, ma non può bloccare lo spirito di Milano e non quello che la Pinacoteca di Brera rappresenta per la città”. Da qui è nata l’idea: non arrendersi e portare il museo fuori dai muri e trasferirlo sui social, da Twitter a Instagram e poi anche sul sito, con video clip realizzati dagli stessi dipendenti, dove saranno spiegate e raccontate le opere d’arte raccolte nelle sale del museo. ”Una proposta che è stata accolta con entusiasmo -dice- io ne ho già fatte tre e altre adesso ne seguiranno. Un museo non è soltanto i suoi oggetti fissi, non dobbiamo solo venirci, possiamo offrire il museo, siamo qui per la città, per ogni cittadino, come luogo di ispirazione e consolazione, per aiutare a resistere a tutti i guai che affrontiamo adesso”.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...