Tiziano Panconi intervistato a Radio24 da Gianluca Nicoletti.

CERVELLI RIBELLI

“Cervelli Ribelli”, questa l’iniziativa lanciata ieri su Radio24, nella trasmissione Melog, condotta da Gianluca Nicoletti che ha intervistato Tiziano Panconi, il quale è intervenuto sui riflessi comportamentali nell’opera di Leonardo Da Vinci e alla Scuola del Verrocchio.
Cervelli Ribelli è il nuovo network dedicato alle menti incontenibili, a quei soggetti con sensibilità diverse e particolari che hanno fatto e fanno della loro vita un’arte.
I cervelli ribelli vedono la realtà con occhi diversi da chi si considera “normale”. Solo per pregiudizio sono assimilati al disordine o al disprezzo delle regole. Il cervello ribelle non è un asociale, piuttosto non è istintivamente dotato di attitudine all’esercizio di strategie sociali.
Cervelli Ribelli è una piattaforma strategica di comunicazione adatta ad accompagnare Partner i cui valori siano coerenti con la contemporaneità, con la valorizzazione delle differenze e dell’unicità, con l’orgoglio di chi non ha paura di mostrare il proprio punto di vista e di chi ama valorizzare il proprio sguardo sul mondo.
Cervelli Ribelli è un marchio già attivo, ma allo stesso tempo in continua evoluzione (come sottolinea il payoff “Evoluzione in corso”) e in grado quindi di adattarsi e di essere declinato in iniziative sia strategiche sia tattiche.
La diversità si presenta come sfida contemporanea a saper cogliere il valore delle differenze, presenti comunque in ciascuno di noi e in ogni manifestazione del mondo naturale. Differenze cognitive, comportamentali, di relazione mettono in gioco il nostro futuro e la scoperta di come ognuno abbia una sua impronta unica da lasciare.
Cervelli Ribelli, con il suo Team multidisciplinare, è un vera e propria Factory in grado di proporre idee, format, progetti, spazi di comunicazione ed eventi in collaborazione con chi crede che accettare questa sfida sia un’occasione di crescita e di evoluzione originale e creativa, capace di creare valore concreto.